LocaMonteSacro

Trekking – Anello di Monte Sacro

Cenni Storici

A nord di Mattinata sino a 874 metri sul livello del mare si eleva Monte Sacro, la vetta più alta del Gargano orientale.

La presenza del calcare, appartenente al cretaceo e all’eocene, con tracce di tufo miocenico e pliocenico, ricco di argilla, determinano nelle rocce un colore variabile dal grigio rossastro al rosso oscuro.

Dando uno sguardo alla fauna sottostante, si viene colpiti da querce, pino nero, olmi e cipressi e nelle esposizioni più fresche anche carpino nero e roverella.

La superficie boschiva, purtroppo, a causa del pascolo e degli incendi, si è ridotta notevolmente, anche se non possiamo non notare la tipica macchia mediterranea.

Nel IV secolo d.C. il monte era ancora conosciuto come Monte Dodoneo, consacrato al culto pagano di Giove.

Secondo una antichissima tradizione, dopo l’apparizione dell’Arcangelo Michele a San Lorenzo Maiorano, vescovo di Siponto, nel 490, il vescovo e i prelati fecero distruggere i simulacri dedicando il tempio alla SS.Trinità.

Da allora il monte assunse la denominazione di Sacro, proprio per ribadire la nuova consacrazione.

Successivamente un gruppo di monaci vi realizzò un piccolo cenobio, documentato come Abbazia già un centinaio di anni dopo, fu così sede del monastero benedettino dal VI al XIII secolo d.C.

Grazie all’influenza dell’Abate e letterato Gregorio si costituì una vasta biblioteca, che contribuì a far diventare l’abbazia uno dei più importanti centri culturali della Puglia del Medioevo.

In seguito a un periodo di fioritura, nel XV secolo l’Abbazia venne accorpata a quella di Siponto e abbandonata.

Seguì una lunga fase di degrado che portò l’Abbazia all’attuale stato di rudere, da cui però si evince ancora la struttura originaria: la chiesa abbaziale con la torre campanaria, le celle del dormitorio, il battistero, il refettorio con la cucina, le cisterne, il chiostro, il cortile, i magazzini, le stalle e la torre di vedetta.

La chiesa presenta la facciata scandita da tre grandi arcate cieche a sesto acuto poggiate su colonne che reggono gli archi e incorniciano il portale di accesso.

L’aula a tre navate absidate è divisa in cinque campate, con archi sorretti da pilastri.

Sulle pareti dell’abside si notano tracce di affreschi.

Poco lontano c’è il battistero a pianta quadra.

L’Abbazia conquistò il terzo posto in classifica al censimento I Luoghi del Cuore nel 2012.

Bollino Giallo
UISP LEGA MONTAGNA WHITE

DIFFICOLTA’:  E – ESCURSIONISTICA

Itinerario su sentieri con evidenti tracce in terreno di vario genere (pascoli, detriti, pietraie…). Sono generalmente segnalati. E’ necessaria buona capacità di orientamento, allenamento alla camminata anche per qualche ora.

TEMPO DI PERCORRENZA: 4 ORE – Escluso soste

DISTANZA: 14 Km

DISLIVELLO IN SALITA: 450 MT

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO PER LE ESCURSIONI IN MONTAGNA.  Clicca qui per saperne di più…

PRANZO A SACCO

monte sacro

COME ISCRIVERSI ALL’EVENTO:

  • ACQUISTA IL TICKET E ATTENDI CONFERMA DELLA TUA PRENOTAZIONE
  • COMPILA IL FORM DATI PER SOTTOSCRIVERE L’ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA
  • LEGGI E ACCETTA IL REGOLAMENTO ESCURSIONI
  • IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI A CAUSA DELLE RESTRIZIONI COVID, IN TAL CASO LE QUOTE DI PARTECIPAZIONE VERRANNO RESTITUITE CON UN BUONO.

Dettagli programma

Domenica

08:00 -
Ritrovo
Presso Centro Fitness Body Shape - Via Mons. De Nittis, 106 - San Giovanni Rotondo FG
08:15 -
Partenza
Mattinata - Laghetto di Tagliata
09:00 -
Escursione
Inizio Escursione
13:30 -
Visita
Abbazia di Monte Sacro
16:00 -
Rientro
San Giovanni Rotondo
The Ticket Escursione ticket sales has ended!
Tags: ,

Data

14 Mar 2021
Evento terminato!

Ora

8:00 - 16:00

Costo

€10.00

Etichette

E - Escursionistico,
In evidenza

Luogo

Centro Fitness Body Shape
Via Mons. De Nittis, 106
Categoria

Organizzatore

Centro Fitness Body Shape
Telefono
3711776717
Email
[email protected]
Sito web
https://www.bodyshapeweb.it

Centro Fitness Body Shape SSD a RL Via Mons. De Nittis, 106 71013 San Giovanni Rotondo (FG)

QR Code